Professori d'Orchestra.it

il portale web per i professionisti della musica classica

Opera di Roma nel caos, torna il fantasma della chiusura

Roma, 25 set 2014 - Dopo l'addio di Muti l'Opera di Roma piomba nel caos più totale, da un lato la sovrintendenza e il sindaco Marino che attaccano le maestranze, dall'altra parte l'Orchestra che, assieme alle slgle sindacali, non ci sta a prendersi la responsabilità della situazione infernale in cui l'isituzione versa. Ieri si era ipotizzato un rinvio della produzione di Aida (quella che doveva essere diretta da Muti) ma il sindaco Marino incalza dichiarando, su La Repubblica, che sarà una donna a dirigere l'opera già in cartellone e proporrà tre nomi al cda del 2 ottobre dove si deciderà il futuro dell'Istituzione e annuncia che non è scongiurato un rischio di chiusura totale dell'istituzione per poter ripartire, in futuro, da zero.
Nel frattempo il "caso" Opera di Roma rimbalza da un giornale all'altro della stampa nazionale e internazionale tra articoli pro e contro la situazione sindacale italiana che ormai è entrata di diritto anche nel mondo orchestrale.

Staff - PdO - © RIPRODUZIONE RISERVATA