Professori d'Orchestra.it

il portale web per i professionisti della musica classica

Muti "bacchetta" Scala e flash mob "l'importante e' che la Scala mantenga alto il prestigio del suo passato"

Milano, 15 ottobre 2015 - Durante la presentazione del ciclo di lezioni concerto "Prove d'orchestra" che andrà in onda su Rai 5, Riccardo Muti, in merito alla notizia del suo ritorno sul podio della Scala ha dichiarato: "Dire è tornato, ha fatto un concertino e se ne è andato non ha senso, [...] ho dato 19 anni a quel teatro... se tornerò o no è un fatto secondario, l'importante e' che la Scala mantenga alto il prestigio del suo passato. E questo non riguarda solo la Scala, ma tutti i teatri italiani, soprattutto quelli storici, dove tutti devono sentire la responsabilità di un passato così glorioso cercando di mantenersi sempre a quel livello", forse una frecciatina ai tentativi di modernizzare la cultura classica come la moda dei flash mob, e proprio su quello organizzato dalla Scala all'aereoporto di Malpensa ha commentato con "... bella idea, sto dicendo in senso ironico", il Maestro ha poi parlato della situazione italiana dell'educazione dei ragazzi nelle scuole "basta pifferi che fanno odiare la musica ai ragazzi", ne ha un po' per tutti e con la sua elegante ironia ha criticato i direttori che "zompano" sul podio, che dirigono a bocca aperta come se fossero dal dentista, pianisti che mentre suonano sembrano parlare con Dio, "si cerca di colpire il pubblico con altri elementi, [...] invece bisognerebbe andare direttamente alla musica, cibarsi di essa".

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA